pensioni rischio

L’INPS controlla i redditi personali di ciascun pensionato e dei nuclei familiari che potrebbero influire sulle prestazioni previdenziali.

Si tratta di un controllo che viene effettuato attraverso il Modello RED, che il pensionato deve presentare non oltre il 1° marzo 2021.

Nel caso in cui non venga presentato entro tale data si perde il diritto a beneficiare dell’assegno previdenziale.

Pensioni, controlli sulla dichiarazione della situazione reddituale (RED)

Con la dichiarazione della situazione reddituale (RED), i pensionati titolari di prestazioni collegate al reddito hanno l’obbligo di dichiarare all’INPS i propri redditi e quelli del coniuge e dei componenti del nucleo familiare.

Devono obbligatoriamente rendere la dichiarazione reddituale (RED) all’INPS:

  • coloro che sono esonerati dall’obbligo di presentazione all’Agenzia delle Entrate della dichiarazione dei redditi e in possesso di redditi ulteriori a quelli da pensione,
  • i pensionati che negli anni precedenti a quello oggetto di verifica non hanno avuto altri redditi oltre a quello da pensione,
  • i titolari di alcune tipologie di redditi rilevanti ai fini previdenziali e che si dichiarano in maniera diversa ai fini fiscali all’Agenzia delle Entrate,
  • i titolari di prestazioni collegate al reddito che non comunicano integralmente all’amministrazione finanziaria tutti i redditi influenti sulle prestazioni.

La circolare 30 novembre 2015 n. 195 individua la platea di soggetti obbligati alla dichiarazione reddituale all’INPS e mette in evidenza i casi in cui si rilevano non solo i redditi del titolare della prestazione, ma anche quelli del coniuge o dei familiari.

Non devono presentare all’INPS la dichiarazione reddituale i pensionati residenti in Italia beneficiari delle prestazioni collegate al reddito che abbiano già dichiarato all’Agenzia delle Entrate integralmente tutti i redditi, che rilevano sulle pensioni collegate al reddito in godimento.

Dichiarazione della situazione reddituale (RED): come funziona?

La dichiarazione reddituale rilevante per le prestazioni collegate in godimento può essere comunicata online all’INPS accedendo con le proprie credenziali al servizio dedicato.

In alternativa, si può presentare tramite:

  • CAF e altri soggetti abilitati convenzionati con l’INPS;
  • Contact Center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164164 da rete mobile;
  • strutture territoriali INPS.

Modello RED: quali sono i documenti necessari?

Sono diversi i documenti necessari per l’esatta compilazione del RED:

  • il CUD rilasciato dal datore di lavoro se sono stati erogati arretrati di lavoro dipendente;
  • la dichiarazione dei redditi del pensionato con tutta la documentazione relativa;
  • la documentazione relativa a interessi bancari, postali, di BOT, CCT o altri titoli di Stato;
  • la documentazione di eventuali redditi esenti (pensioni di invalidità civile, di guerra);
  • i trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita).

Il Modello RED ed i documenti di supporto alla dichiarazione devono essere conservati dal cittadino per 10 anni.