impianto-fotovoltaico

Tra le fonti rinnovabili e pulite, l’energia fotovoltaica presenta numerosi vantaggi se sfruttata nel modo giusto. La possibilità di installare un impianto fotovoltaico è stata più volte oggetto di incentivi statali. Agevolazioni rimodulate col passare degli anni che, nel 2021, prendono forma con il Superbonus 110%. La Legge di Bilancio ha prorogato i termini previsti dal Decreto Rilancio per tutto il 2021 e con scadenze differenziate per il 2022.

Per poter fruire del Bonus fotovoltaico 110% è necessario che l’impianto sia ‘trainato’ da interventi ‘trainanti’ (principali) come il cappotto termico o la pompa di calore per consentire il doppio salto di classe energetica oppure ottenere quella più elevata.

L’impianto fotovoltaico conviene ancora? Scopri quali sono i vantaggi dei pannelli solari e perché dovresti approfittare dell’incentivo statale con detrazione fiscale oggi, non domani.

Autosufficienza energetica, risparmio in bolletta, sostenibilità ambientale: ecco come dare una svolta green alla mobilità elettrica, alla casa, ai motori dell’industria, segnali luminosi ed altro ancora.

Benvenuto nel futuro.

1. Impianto fotovoltaico: risparmio in bolletta

Il primo grande vantaggio da considerare è il risparmio in bolletta. L’impianto fotovoltaico riduce e può, addirittura, eliminare le bollette della luce. E’ soprattutto per questo motivo che si sceglie il pannello fotovoltaico.

L’energia elettrica generata da fonti non rinnovabili o importata costa cara ed incide notevolmente sul bilancio mensile familiare. Anche in presenza di un impianto fotovoltaico parziale, che non copre l’intero fabbisogno energetico di una famiglia, il costo dell’energia elettrica cala nettamente. Un risparmio mensile in bolletta di 50 euro equivale a 600 euro all’anno.

A parità di potenza installata, l’utilizzo di energia fotovoltaica porta ad un risparmio (e ritorno economico dell’investimento) legato a 2 fattori:

– autoconsumo (in percentuale) rispetto all’energia complessiva generata;

– ubicazione geografica dell’impianto fotovoltaico.

2. Il pannello fotovoltaico fa crescere il valore della tua casa

Non tutti sanno che installare un impianto fotovoltaico aumenta il valore commerciale della propria abitazione, villa o altra struttura. La classe energetica di un edificio viene calcolata anche valutando gli impianti di approvvigionamento dell’energia elettrica e termica. Lo sfruttamento dell’energia solare porta anche questo grande vantaggio.

Installare il fotovoltaico sul tetto della casa, quindi, è a tutti gli effetti un investimento immobiliare. Quali elementi determinano l’aumento del valore commerciale di un’abitazione con fotovoltaico?

I fattori presi in considerazione sono due:

– il potenziale produttivo dell’impianto fotovoltaico: l’aumento di valore è proporzionale al valore dell’energia generata negli anni dal pannello. Ha un certo valore il primo anno dopodiché, per ogni anno successivo, questo valore decresce dell’1%;

– il tempo di funzionamento dell’impianto ed il piano di ammortamento: ogni anno la quota di ammortamento diminuisce e, proporzionalmente, si riduce il valore dell’impianto e dell’immobile fino ad annullarsi.

3. L’impianto fotovoltaico rispetta l’ambiente

Se il risparmio energetico e in bolletta è una priorità del proprietario di un immobile, il rispetto per l’ambiente è una priorità assoluta della nostra epoca.

Entro il 2030 sarà necessario sostituire l’utilizzo di energie non rinnovabili con fonti rinnovabili ed ecosostenibili per scongiurare una catastrofe ambientale. La parola d’ordine è minimizzare l’impronta energetica dei consumi, ridurre le emissioni di CO2, eliminare i problemi legati ai cambiamenti climatici.

In base alle ultime stime, un nucleo familiare composto da 2 persone che vive all’interno di un immobile di piccole dimensioni produce ogni anno fino a 20 metri cubi di anidride carbonica. Utilizzando l’impianto fotovoltaico le emissioni di CO2 si riducono drasticamente fino ad un quinto perché l’energia solare non produce CO2 di scarto.

Tutelare l’ambiente non è più un optional, è un’emergenza: tutti devono contribuire alla sostenibilità ambientale, ormai si tratta di una sfida per la sopravvivenza.

4. Il pannello fotovoltaico crea lavoro e necessita di poca manutenzione

La necessità di rendere ecosostenibile la produzione di energia elettrica richiede l’intervento di figure professionali. L’installazione di pannelli fotovoltaici crea lavoro qualificato per ovvie esigenze di mercato: ingegneri, fornitori, operai, tecnici, installatori ed altri ruoli che richiedono una formazione professionale.

Il settore dell’energia rinnovabile, quindi, dà la possibilità a molte persone di formarsi per trovare più facilmente un posto di lavoro nell’ambito del fotovoltaico. In più, grazie agli incentivi statali ed europei, è possibile beneficiare di stipendi più elevati e di maggiori opportunità lavorative.

C’è, poi, un’altra considerazione da fare riguardo ai vantaggi del fotovoltaico: seppure l’impianto necessiti di periodiche operazioni di manutenzione minima e di pulizia per mantenerlo efficiente, i pannelli solari non richiedono particolare attenzione in termini di manutenzione. Possono durare oltre 20 anni se installati adeguatamente.

5. L’impianto fotovoltaico genera ROI

Il fotovoltaico genera ROI (Return on Investment), ovvero un investimento redditizio legato ad un’attività efficiente.

Puntare sui pannelli fotovoltaici rappresenta, attualmente, uno dei migliori investimenti in termini di ROI. Si tratta di un’operazione da equiparare a qualsiasi altro investimento finanziario. Conviene perché, grazie alle sovvenzioni statali, il costo di realizzazione viene abbattuto. In più, la spesa iniziale viene rapidamente assorbita ed ammortizzata dal risparmio energetico ed economico come abbiamo visto.

Una volta superato il periodo di recupero delle spese di installazione, l’impianto fotovoltaico inizierà a fruttare: il risparmio energetico e in bolletta che ne conseguirà potrà essere investito in modo più redditizio.

Il ritorno dell’investimento è sicuro ed è tanto più elevato quanto più alto è l’autoconsumo.

6. Scegliere il fotovoltaico per mettersi al riparo dalle oscillazioni del mercato

Da qualche anno il mercato dell’energia elettrica ha conosciuto importanti fluttuazioni responsabili dei rincari in bolletta.

Con i pannelli fotovoltaici e i relativi impianti di accumulo l’energia viene fornita direttamente dal sole ed è prodotta in loco, senza dover preventivare i costi di trasporto.

7. Impianto fotovoltaico e ricerca

Optare per un impianto fotovoltaico significa stimolare diversi settori del mercato, tra cui quello della ricerca.

Le nuove tecnologie e gli studi sulle celle fotovoltaiche consentono di trovare soluzioni che possano portare a una produzione di energia al 100% pulita.