azimut holding

Sulla base dei primi dati di sintesi e delle stime dei risultati del 2020, il Gruppo Azimut ha previsto di chiudere l’anno 2020 con il miglior utile netto consolidato della storia del Gruppo, compreso fra i 375 milioni di euro e i 415 milioni di euro.

Nel 2020 Azimut ha registrato una raccolta netta di 4,5 miliardi di euro, raggiungendo così il patrimonio complessivo più elevato di sempre a 60,4 miliardi di euro, con uno scostamento positivo di 2,3 punti percentuali rispetto a fine anno 2019.

Gruppo Azimut, Business estero: fra i 53 e 58 milioni di euro di EBITDA gestionale nel 2020

Nonostante un contesto di elevata volatilità sui mercati, alla fine dell’anno 2020, il totale del patrimonio del business estero ha raggiunto il 28% del totale e la contribuzione all’EBITDA gestionale dell’estero è stimata tra i 53 milioni di euro e i 58 milioni di euro.

Gruppo Azimut, nuovi prodotti: focus su alternativi, direct lending e digital asset management

Grazie al lavoro svolto dal Global Asset Management Team, il Gruppo Azimut presenta, durante la tre giorni di convention annuale (12-14 gennaio 2021) con i consulenti finanziari in Italia, il lancio di nuovi prodotti.

Nell’arco temporale 2021-2025, la piattaforma di Banca Sintetica avrà la finalità di erogare finanziamenti alle piccole e medie imprese italiane per 1,2 miliardi di euro.

La strategia di private debt (FIA Private Debt Multistrategy) vanta benefici di elevata diversificazione tra performing assets (prestiti e crediti commerciali), non performing assets (crediti privati e pubblici), direct lending e special situations. Il fondo potrà beneficiare della capacità di origination attraverso il network globale del Gruppo Azimut.

Dopo l’avvio nel febbraio 2020 di ALTO Equity e ALTO Credit, che hanno prodotto rispettivamente performance di +25% e +15% nel 2020, continua l’espansione della gamma delle strategie di investimento private nei mercati pubblici con il lancio di ALTO Italia, primo fondo di Private Investment in Public Equity sul mercato quotato italiano e ALTO Venture, fondo con focus sul Nasdaq con un’allocazione settoriale del portafoglio in linea con l’attività svolta dai Venture Capital negli Stati Uniti.

Gruppo Azimut: si espande la rete professionale

Nonostante un contesto di mercato poco favorevole per il reclutamento di consulenti finanziari, l’attività del Gruppo Azimut in Italia nel corso del 2020 ha registrato 94 nuovi ingressi, portando il totale a 1791 unità (al 31 dicembre 2020).

Gruppo Azimut: Il commento del Presidente

Il Presidente del Gruppo Azimut, Pietro Giuliani, ha commentato che nel 2020 sono stati raggiunti risultati molto importanti: 375-415 milioni di euro, l’utile più alto mai raggiunto.

“Siamo gli unici che continuano a credere ed investire nel modello integrato di gestione e distribuzione, facendolo in tutto il mondo con una presenza capillare del nostro Global Team e delle nostre reti di consulenti in 17 paesi.

La sostenibilità del nostro modello ci ha anche permesso di essere tra i pochi a pagare nel 2020 un dividendo di 1 euro per azione agli azionisti”.

Dal punto di vista della valutazione della società, il valore è molto più elevato di quello attuale, motivo per il quale Azimut ha rafforzato la quota azionaria detenuta da manager, consulenti, gestori e dipendenti grazie a due operazioni di leveraged buy-out.