banca sella illimity

Nuova alleanza in Joint Venture tra Banca Sella e Illimity per rafforzare la Fintech HYPE. A raggiungere un accordo paritetico con Illimity di Corrado Passera è Fabrick del gruppo Sella creata per sviluppare l’Open Banking, detentrice di HYPE al 100%.

Per chi non lo sapesse, HYPE è una carta conto gestibile tramite app mobile da scaricare sullo smartphone. Questa soluzione digitale con funzioni di sistema di pagamento e conto bancario consente a chiunque di ricevere ed effettuare bonifici, prelevare dagli sportelli ATM e scambiare denaro tra utenti dell’app.

Illimity ha optato per la joint venture con Fabrick di Sella per spingere sull’acceleratore e raggiungere quanto prima gli obiettivi di HYPE integrando il suo ramo d’azienda creato appositamente per l’open banking.

A giudicare dalla reazione in Borsa del titolo Illimity dopo l’accordo, l’operazione è stata decisamente apprezzata dal mercato.

Fintech HYPE, Banca Sella e Illimity: il business di open banking

Dagli attuali 1,3 milioni di utenti, HYPE ha intenzione di raggiungere un target di 3 milioni in pochi anni.

La nota rilasciata dalle parti coinvolte nel nuovo accordo riporta che Illimity acquisirà il 50% nel capitale di HYPE (circa 87 milioni di euro) conferendo un ramo della sua azienda senza peraltro alterare obiettivi e posizionamento di illimitybank.com.

Il capitale in HYPE crescerà per un importo di cassa pari a 30 milioni di euro e azioni illimity di nuova emissione da destinare a Fabrick. Tali azioni corrispondono al 7,5% del capitale di Illimity: il controvalore è di 45 milioni di euro.

Si prevede un conferimento in nuove azioni illimity per un altro 2,5% del capitale nel caso in cui HYPE raggiungesse specifici traguardi di redditività nel biennio 2023-2024.

In pratica, il gruppo Sella potrà detenere nel tempo un complessivo 10% di illimity con aumento riservato di capitale del 2.5%.

Il prezzo di emissione delle nuove azioni illimity è stato determinato negozialmente in 8,337 euro per un importo complessivo di 16,5 milioni di euro.

Banca Sella e Illimity: gli obiettivi, in ‘soldoni’

Raggiungere un utile di 3,5 milioni di euro nel 2023 con un impatto positivo sui risultati di 10 milioni.

Arrivare ad un utile di 17 milioni nel 2025 con un impatto pari a 20 milioni.

Sono questi gli obiettivi su cui punta Illimity.

Il titolo Illimity sta recuperando bene dai risultati minimi di marzo. In Borsa ha registrato un progresso superiore ai 2 punti percentuali. Ciò che serve non è il risultato del momento ma resistere sul lungo termine.

Superare quota 9,20 consentirebbe di ricalcare nuovi record come quello raggiunto a febbraio (11,60) prima che si verificasse il panic selling da Coronavirus.

Se, al contrario, il titolo scendesse sotto la quota 7,90 le prospettive tornerebbero deboli.

Il perfezionamento dell’operazione tra Illimity e Banca Sella è atteso entro la fine del 2020.