crisi covid disuguaglianze

Il lockdown e la crisi post Covid accentuano le diseguaglianze tra lavoratori garantiti, pensionati e lavoratori precari.

A subire maggiormente gli effetti devastanti della crisi economica indotta dalla pandemia Covid-19 sono soprattutto i lavoratori autonomi e titolari di Partita IVA.

Le stime relative all’anno 2020 prevedono un aumento dal 23,4 al 27.28%, per l’insieme dei due tipi di povertà (assoluta e relativa). Una vera catastrofe che le misure del governo non saranno in grado di evitare.

Molti esperti prevedono che la crisi economica cagionata dalla pandemia Covid-19 è di così ampie proporzioni che colpisce le fasce più deboli della popolazione, determinando un ulteriore aumento delle disuguaglianze sociali ed aumentando la distanza tra i ricchi e poveri.

Effetti Crisi Covid-19: si accentua il divario sociale nel mondo

Non solo in Italia, ma il mondo dopo il Covid-19 sarà ancora più polarizzato tra pochi che hanno molto e molti che hanno poco.

Si tratta di un trend iniziato negli anni Settanta-Ottanta, soprattutto negli Stati Uniti, dove tra il 1975 e il 2012 ben il 47% del reddito prodotto dalla crescita economica è concentrato nelle mani dell’1% della popolazione.

L’allargamento del gap tra ricchi e poveri ha registrato un nuovo impulso dopo la crisi del 2008 ed è destinato a crescere per la pandemia di coronavirus.

In un interessante approfondimento Alessandro Tentori, Chief Investment Officer di AXA IM, spiega:

“A beneficiare delle misure di politica monetaria saranno soprattutto le persone già abbienti con la parziale eccezione dell’Europa, dove c’è una maggior redistribuzione della ricchezza”.

Crisi Covid-19: miliardari diventati più ricchi

Negli USA cresce il numero di richieste di sussidi di disoccupazione, mentre i miliardari durante la pandemia sono riusciti a incrementare i loro guadagni di ben 565 miliardi di dollari.

Ecco lo scenario che fotografa ancora una volta l’acuirsi del divario tra ricchi e poveri.

Secondo un rapporto dell’Institute for Policy Studies, durante il lockdown, la ricchezza dei “Paperoni d’America” è incrementata di oltre 565 miliardi di dollari.

Il miliardario che ha guadagnato ancor più in questi mesi è stato Jeff Bezos, fondatore di Amazon: il suo patrimonio è incrementato di 36,2 miliardi di dollari.

Il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg è stato il secondo maggiore beneficiario e ha incrementato il suo patrimonio netto di 30,1 miliardi di dollari.

Bill Gates ha visto aumentare il suo patrimonio di 11,8 miliardi di dollari, anche Mister Tesla, Elon Musk, ha visto incrementare la sua ricchezza di 14,1 miliardi di $.

L’”oracolo di Omaha”, Warren Buffett, ha incrementato la sua ricchezza di 7,7 miliardi di dollari.