bonus-vacanze-2021-novità

Importanti novità in arrivo per quanto riguarda il bonus vacanze. L’agevolazione introdotta dal precedente governo per incentivare il turismo in Italia, che è uno dei settori più colpiti dalla crisi innescata dall’epidemia da coronavirus, potrebbe essere protagonista nelle prossime settimane di importanti modifiche.

Il ministero del Turismo ha presentato un emendamento che, se accolto, andrà a modificare in maniera sostanziale quanto previsto dal Decreto Sostegni in merito al bonus vacanze. I punti cardine della modifica saranno sostanzialmente tre. In primis si valuta la possibilità di prorogare i termini per presentare la domanda: al momento c’è tempo fino al 30 Giugno.

Se l’emendamento verrà accolto la scadenza per presentare la domanda del bonus vacanze sarà prorogata al 31 dicembre 2021. Mentre i termini per poter usufruire del bonus posticipati a Giugno 2022.

Le altre due novità sono volte a rendere il sistema di utilizzo meno macchinoso e di più facile impiego. Innanzitutto si vorrebbe estendere le strutture verso le quali è possibile spendere il bonus vacanze: oltre agli hotel e in generale alle strutture ricettive, l’importo potrà essere utilizzato anche nelle agenzie di viaggi. L’altra novità riguarderà la possibilità di poter spendere il bonus “a rate” anche in più volte e in strutture diverse. Attualmente, infatti, è possibile spendere il contributo in un unico viaggio e in un’unica struttura.

Per il resto resterà tutto invariato quanto ai requisiti di accesso e all’importo del bonus.

ragazzi-seduti-auto-mare

Bonus vacanze 2021: come richiederlo e importo

Chi non ha richiesto e sfruttato il bonus vacanze 2020, è ancora in tempo per richiedere quello del 2021. Al momento si può fare entro il 30 Giugno, ma come detto, è molto probabile una proroga fino al 31 Dicembre.

Possono richiederlo i nuclei familiari con indicatore ISEE in corso di validità (ordinario o corrente) non superiore a quarantamila euro. A fare domanda può essere qualsiasi componente della famiglia purché maggiorenne in possesso di un’identità digitale SPID o carta d’identità elettronica collegandosi all’app IO della pubblica amministrazione. Ad usufruirne invece possono essere anche persone diverse dal richiedente, ma devono appartenere allo stesso nucleo per cui si è fatta richiesta.

Il bonus verrà erogato sottoforma di codice univoco o QR code da presentare alla struttura dove si decide di spenderlo. Quanto all’importo, questo è invariato rispetto a quello del 2020. Varierà in base al numero dei componenti del nucleo familiare. Nello specifico, il bonus vacanze spetta nella misura massima di:

  • 500 euro per i nuclei familiari composti da tre o più persone;
  • 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone;
  • 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona.

Parte dell’importo del bonus vacanze (80%) verrà offerta sotto forma di sconto immediato sul prezzo del soggiorno presso la struttura scelta.

Un’altra percentuale (20%), invece, verrà offerta sotto forma di detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta (in funzione dell’anno in cui è avvenuto l’utilizzo).