Banconote escono da pacco regalo

Tra non molto si entrerà nel vivo del periodo natalizio. Un natale che quest’anno, viste le vicissitudini legate al coronavirus, non sarà uguale a quello degli altri anni. Il governo sta invitando i cittadini al buonsenso chiedendogli di vivere le festività sì con le persone care (perlomeno quelle che rientrano nel grado di parentela più stretto) ma festeggiato comunque in maniera più sobria. Niente baci, niente abbracci e soprattutto niente tavolate numerose le notti di vigilia.

Al tempo stesso a Palazzo Chigi stanno studiando una serie di misure per consentire alle persone di uscire durante il periodo natalizio e poter fare acquisti e regali in sicurezza.

Alzare l’asticella dei consumi almeno nel mese di dicembre è fondamentale per la tenuta dell’economia del nostro paese. Ci sono tantissime PMI in Italia che soltanto nel periodo natalizio fanno più del 30% del fatturato annuo. E se “a natale siamo tutti più buoni” ecco che ci sono diversi bonus da poter sfruttare nel prossimo mese. Bonus per tutti come quello cashback che prevede un rimborso sugli acquisti, o bonus spettanti a determinate fasce di persone come quello vacanze, quello sulle pensioni o quello previsto per le famiglie con ISEE basso. Andiamo a vederli tutti.

Bonus cashback sugli acquisti fino a 150€

La novità più importante riguarda il bonus extra cashback sugli acquisti effettuati nel mese di dicembre che si andrà a cumulare al piano cashback classico anch’egli in partenza agli inizi del prossimo mese. Si tratta di un meccanismo pensato per incentivare i pagamenti elettronici, per scoraggiare l’evasione fiscale e agevolare le transazioni commerciali. Il cashback riguarda qualsiasi tipologia di acquisto: dai generi alimentari all’abbigliamento, dai bar ai ristoranti, passando per spese mediche, purché effettuati negli esercizi commerciali.

Il cashback classico prevede la restituzione del 10% dell’importo speso purché pagato con bancomat, carta di credito o app tipo satispay. Il tetto massimo di spesa nel semestre è di 1.500 euro e bisogna effettuare almeno 50 acquisti. La restituzione massima è quindi di 150 euro a semestre, 300 euro all’anno. Ma per incentivare i consumi Conte, Gualtieri e gli altri membri del governo stanno pensando ad un extra cashback per gli acquisti effettuati a dicembre.

Per poter ottenere il super rimborso si dovranno effettuare almeno 10 acquisti per un costo totale di 1.500 euro pagati con mezzi elettronici. Il rimborso sarà quindi di 150 euro che arriverà direttamente sul conto tramite bonifico entro la fine dell’anno. La partecipazione al programma cashback è volontaria e possono parteciparvi tutti i cittadini italiani residenti e maggiorenni iscritti sull’app IO della pubblica amministrazione. Per partecipare il consumatore dovrà mostrare il QR Code al negoziante al momento dell’acquisto.

Pacchetti regalo su delle banconote
Pacchetti regalo su delle banconote (Fonte: Pixabay)

Bonus vacanze fino a 500 euro ancora valido fino al 31/12

Introdotto nel decreto rilancio di Maggio 2020 con l’obiettivo di rilanciare il turismo dopo il lockdown di marzo, il bonus vacanze è stato richiesto solo dal 60% degli aventi diritto.

Per questo ci sono ancora risorse a disposizione ed è possibile inoltrare la richiesta fino al 31 dicembre. Il bonus vacanze (cifra massima 500 euro) è utilizzabile entro il 31 giugno 2021 per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia. Possono richiederlo i cittadini che non superano i 40.000 euro di reddito ISEE. Davvero un’ottima occasione per mettere sotto l’albero una vacanza scontata in vista del prossimo anno con la speranza che le cose si risolvano presto. Per richiederlo basta registrarsi sull’app IO e caricare i documenti.

Oltre la tredicesima ulteriore bonus sulle pensioni

Alcuni pensionati riceveranno una bella sorpresa nell’assegno di dicembre. Infatti oltre alla consueta tredicesima per chi ne ha diritto, l’Inps erogherà anche un importo aggiuntivo di 154,94 euro. Questo bonus è concesso solo ai pensionati che non superano un certo importo di reddito complessivo annuo, precisamente 6.596,46 euro per ricevere l’importo completo.

Mentre fino a 6.751,40 riceveranno un importo parziale. Nell’ipotesi in cui il pensionato abbia anche altri redditi, le soglie da osservare sono le seguenti: 10.043,87 euro, oppure 20.087,73 euro nel caso in cui ci sia anche il reddito del coniuge.

Bonus Natale per tutte le famiglie con Isee basso

Infine tutte le famiglie con figli che non versano in condizioni finanziarie agiate, potranno richiedere all’INPS un bonus fino a 422 euro. Il requisito principale è quello di avere un ISEE basso, figli minori di 3 anni ed iscritti ad asili nido. La richiesta va fatta entro il 20 dicembre come bonus natale.

Se l’Isee non supera 25.000 euro l’importo erogato sarà pari a 272,72 euro. Per le famiglie fino 40mila euro di reddito ISEE, il bonus Natale erogato dall’ Inps scende a 227,27 euro mensili. Se invece il bambino ha gravi patologie che non gli consentono di uscire di casa l’Inps riconosce il bonus maggiorato, e alla somma base di 272,72 euro si aggiungono altri 150 euro. Per questi bambini il bonus per Natale sarà quindi di 422 euro.