Bitcoin Salvador

Lo Stato centro-americano di El Salvador è diventato ufficialmente il primo paese al mondo ad adottare il Bitcoin come valuta legale.

Secondo quanto dichiarato dal Presidente Nayib Bukele, la finalità è quella è di spingere lo «sviluppo economico» e di consentire ai cittadini di risparmiare milioni di dollari in commissioni versate in rimesse dagli Stati Uniti d’America e da altri paesi.

A riportare la notizia ufficiale è lo stesso NASDAQ:

Oggi, 7 settembre 2021, il Bitcoin è divenuta moneta legale nello Stato El Salvador, riconoscendo il miglior denaro che l’umanità abbia mai visto come una valuta reale“.

Bitcoin: il 7 settembre è diventato ufficialmente valuta legale nello Stato El Salvador

Il 7 settembre 2021 rimarrà per sempre nella storia di Bitcoin come il giorno in cui il primo paese lo ha adottato come valuta legale.

L’asset digitale è ora riconosciuto da uno stato-nazione come bene monetario legale.

Nessuno avrebbe mai e poi mai pensato che una valuta digitale come il Bitcoin, nata nel 2009 da Satoshi Nakamoto, sarebbe diventata una valuta legale dopo 12 anni di vita.

La verità è che l’asset Bitcoin si è sviluppato molto più velocemente delle aspettative dei sostenitori.

Il Bitcoin è ancora all’inizio della sua vita e nel suo ciclo di adozione. Consente di trasferire grandi quantità di valore in modo sicuro, verificabile, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

Nessuna singola entità può influenzare in modo significativo il Bitcoin, eppure la criptovaluta può avere un impatto significativo sulla vita di miliardi di persone. Man mano che sempre più utenti, aziende e paesi adotteranno il Bitcoin, si innescherà la più grande rivoluzione monetaria della storia.

I sostenitori ritengono che la mossa renderà più economico e più facile per i migranti inviare denaro ai parenti residenti nel El Salvador.

Ciò è importante dato che tali rimesse rappresentano oltre il 24% del prodotto interno lordo del paese, secondo i dati della Banca Mondiale riportati dalla CNBC.

Inoltre, questa decisione potrebbe consentire allo Stato El Salvador di migliorare l’accesso dei cittadini ai servizi finanziari. Il CEO di Strike ha detto alla CNN che oltre il 70% della popolazione del paese non ha attualmente un conto bancario.

Ma si teme che l’adozione di una valuta storicamente così volatile, come il Bitcoin, possa danneggiare la stabilità economica del Paese.

Il Bitcoin ha raggiunto un massimo storico di oltre $ 60.000 ad aprile, prima di perdere quasi la metà del suo valore in un crash estivo.  

El Salvador: cosa cambierà?

I cittadini potranno pagare le tasse in Bitcoin e i negozi saranno in grado di visualizzare i prezzi nella valuta digitale.

Anche il denaro scambiato nella valuta BTC non sarà soggetto all’imposta sulle plusvalenze. CNBC osserva che la mossa strategica rende El Salvador il primo paese ad avere ufficialmente Bitcoin nel suo bilancio e a detenerlo come parte delle sue riserve.

Lo scorso mese sono stati installati 200 sportelli bancomat in tutto il paese per consentire ai cittadini di effettuare il cambio tra le due valute ufficiali del paese.

Lo Stato si sta preparando al lancio del proprio portafoglio digitale chiamato “Chivo”, che assegna agli utenti $ 30 di Bitcoin gratuiti per incoraggiarne l’adozione.